Speciale amministrative 2012 Otto i candidati a sindaco, 17 le liste

Stampa Locale

Numeri mai così alti negli ultimi anni: alle ultime elezioni i candidati a sindaco furono sei, le liste sedici. Sono in tutto 500 gli aspiranti consiglieri comunali

L'allestimento di un seggio (fotocastellani)

L’allestimento di un seggio (fotocastellani)

Pistoia, 6 aprile 2012 – Mai un assalto a Palazzo di Giano fu così affollato: otto i candidati alla poltrona di sindaco, diciassette le liste a sostegno delle varie candidature. Solo in appoggio a Samuele Bertinelli, otto liste: oltre al Partito democratico, si schierano con il vincitore delle primarie, Federazione della sinistra, Italia dei valori, Sinistra ecologia e libertà, Arcobaleno su Pistoia, Pistoia spirito libero, Insieme per Pistoia. Con il centrosinistra anche Indipendenti per Pistoia, lista civica promossa dagli ex del centrodestra Francesca Bardelli e Maurizio Gestri.

I due, non dovrebbero però presentarsi. D’altronde, il Pd aveva stabilito di non volere in coalizione candidati che avevano fatto parte dello schieramento avversario. Con la presentazione ufficiale di oggi, si dovrebbe confermare, o smentire, anche la presenza di Umberto Civinini, capogruppo uscente dei Laici riformisti.

All’ultimo momento, ha rischiato di saltare invece l’alleanza con il Sel. A scatenare un putiferio dell’ultimo momento, un intervento pubblicato sul sito web del partito vendoliano, di Aldo Fedi. Il marito dell’ex candidata alle primarie Cecilia Turco, aveva accusato il Pd di “cattiva politica” e apostrofato come “indotte”, le liste civiche del centrosinistra. Una definizione che aveva fatto infuriare il centrosinistra. Per far rientrare la polemica e salvare l’alleanza, è stata necessaria la presa di distanze ufficiale del coordinatore comunale Sel, Alberto Zoppi. Un altro piccolo pezzo, l’ha intanto perso per strada il Pdl: il consigliere uscente Carmine Germinara si presenterà con Pistoia spirito libero, formazione che riunisce socialisti, comunisti per Pistoia, Api e che candida l’assessore uscente Alberto Niccolai come capolista.

Annamaria Celesti potrà comunque contare sul sostegno di un Pdl compatto, con Alessandro Capecchi capolista. Con Alessio Bartolomei, Terzo polo e la lista tutta civica Pistoia futura. Come nel 2007, la Lega punta ancora su un proprio candidato. Stavolta è Daniela Simionato, che potrà contare anche sui candidati di Voce al popolo, lista civica che fa riferimento allo speaker radiofonico fiorentino Guido Gheri. L’ex candidato del carroccio di cinque anni fa, Paolo Bonacchi, si presentà oggi con Cittadini sovrani.

In corsa per la prima volta a Pistoia i “grillini”: il Movimento cinque stelle punta su Giacomo Del Bino, educatore, cugino di Samuele Bertinelli e su candidati consiglieri estranei alla politica “di palazzo”. Dalla scissione dell’atomo verde è spuntato invece il nome di Enrico Guastini, candidato sindaco della lista civica ecologista Per un’altra Pistoia. Fra i primi ad annunciare la candidatura, conferma la sua presenza Mario Capecchi per il Partito comunista dei lavoratori.

Fonte:La Nazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.